Salta al contenuto principale
Moto Tènèrè Yamaha bambini Africa
Moto Tènèrè Yamaha neve

CAPO

IL PROGETTO CAPO

CAPO parte da lontano, dalla passione per la moto di un gruppo di amici.
Aldo Drudi il designer dei Campioni, Sergio Sgrilli l'artista di Zelig, Toni Merendino dakariano e Team Manager del Motomondiale, Giovanni Zamagni giornalista, Gigi Soldano fotografo.
Tra un endurata ed una smanettata in pista parte il sogno, l'idea, da Capo Nord a Capo di Buona Speranza per raccontare il Nord ed il Sud del mondo, per viaggiare da motociclisti destinando un po' di attenzione a chi ne ha bisogno.
 
 

CAPO TUNISIA
L'idea iniziale si fraziona in tanti brevi viaggi a cominciare dal primo test in Tunisia nel 2006 dove il Team si è cimentato sulle dune sabbiose spingendosi fino ai confini Libici.
La storia del Viaggio va in onda su Sky
CAPO TANZANIA
La seconda esperienza in Tanzania nel 2008 per portare, su incarico di Valentino Rossi, un rubinetto simbolo di “Inaugurazione lavori” per la costruzione di una casa di accoglienza per le mamme dei bimbi malati in cura all'ospedale di Dar es Salaam, in collaborazione con CESVI e supportando l'Associazione HARAMBEE.
Per l'occasione si aggregano nuovi amici: Marco Silvestri, Paolo Cevoli e Danilo Vivan Cameraman di Controcampo Produzioni. Dall'Italia tifano per l'iniziativa Marco Simoncelli, Elena Di Cioccio, Fabio De Luigi, Claudio Bisio.
Il film documentario viene trasmesso da Sky e due volte da Italia 1.
CAPO SVARBALD/KENYA
Un nuovo progetto nel 2010, CAPO SVARBALD/KENYA.
Il team CAPO è da poco rientrato dal Viaggio di 10 giorni in Kenya.
Sergio Sgrilli, Marco Silvestri, Paolo Cevoli Toni Merendino e Aldo Drudi hanno portato a termine la missione, anche questa volta affidata loro da Valentino Rossi convalescente dopo l'operazione alla spalla.
Trovare un cubetto di ghiaccio puro.
Impresa non semplice.
Su suggerimento del WWF il Team si trasferisce alle Isole SVARBALD (Circolo Polare Artico) dove, a bordo di snowmobile e su slitte trainate da splendidi cani husky, si avventurano nel bianco assoluto fino a trovare il BLOCCO DI GHIACCIO IDEALE.
Ma...cosa farne?
“E' un simbolo! Portatelo a chi ne ha bisogno in Africa” dice Valentino.
Il Team parte a bordo di Yamaha Supertenerè per raggiungere la città di Kisii a più di 1500 metri, sugli splendidi altopiani Keniani, dove esiste il Progetto agricolo Farm for Hope gestito da ARCHE' e supportato da MEDIAFRIENDS.
Mille e quattrocento il totale dei km percorsi dal caotico traffico di Nairobi al lago Vittoria, scendendo nella leggendaria Rift Valley, percorrendo asfalto e piste di terra rossa sotto un sole cocente e piogge torrenziali.
Durante il percorso il Team scopre altre realtà come la scuola Bonyaiguba DOC Primaty nel distretto di Nyamira  e il Progetto Wofak di INTERSOS negli Slum di Nairobi dove si curano uomini, donne, bambini malati di AIDS o sieropositivi.
 
Anche questa volta MISSIONE COMPIUTA! 
 
Le immagini dell'Avventura del Team CAPO sono trasmesse su ITALIA1 in collaborazione con MEDIAFRIENDS.
Lo scopo finale è quello di sensibilizzare il pubblico e attivare la raccolta fondi da destinare alle differenti ONLUS che operano in Africa.


Chiamaci
+39 0187 280483
EMAIL
info@tom42.it